Vallesanta,
frana la parete rocciosa

Levanto. La frana che nei giorni scorsi ha invaso la sede stradale della passeggiata a mare di Vallesanta, tra il trituratore e la centralina Enel (vedi foto in basso), ha riportato ancora una volta d’attualità la fragilità della parete rocciosa che sovrasta il waterfront.

Una frana “storica” quella che incombe sull’intera zona di Vallesanta. Tanto che la Provincia della Spezia, con delibera consiliare n. 51 del 18 febbraio 2002 avente per oggetto “Approvazione del Piano di Bacino dell’Ambito 18 Ghiararo”, l’aveva classificata come P3, cioè soggetta ad “alta suscettività al dissesto dei versanti”. Per meglio comprendere la situazione, è bene sapere che la classificazione delle frane parte da P0 (rischio molto basso) per innalzarsi poi a P1 (rischio basso), P2 (rischio medio), P3 (rischio alto) e infine P4 (rischio molto alto).

Sempre la Provincia, attraverso il Servizio Piani di Bacino, il 28 dicembre 2004, nella nota protocollo 901/PdB/DS, confermava che la zona di Vallesanta è “classificata a suscettività al dissesto elevata (P3)” e ricordava che la medesima area era stata oggetto “di un intervento da parte della Comunità Montana della Riviera mediante imposta di protezioni passive, mirato alla salvaguardia della sicurezza nei confronti della sottostante viabilità, e non come un intervento di sistemazione definitiva della criticità idrogeologica, tale da determinare una riclassificazione dell’area”.

Nemmeno un anno dopo, però, la stessa Provincia, con delibera consiliare n. 175 del 12 settembre 2005, approvava la “Modifica della carta di suscettività al dissesto dei versanti al Piano di Bacino Ambito 18 Ghiararo” declassificando l’area da P3 a P1, cioè da rischio alto a rischio basso. Di fatto, dando così la possibilità di realizzare il 1° lotto del waterfront di Levanto e, in seguito, del depuratore.

A oggi restano però sconosciuti quali lavori di messa in sicurezza del versante franoso fossero stati eseguiti, così da consentire la declassificazione da P3 a P1. Un dubbio non risolto, che la frana di Vallesanta torna adesso però a riproporrefrana.