Mare e consumo di suolo
chi ha salvato Levanto?

porti liguria

“Il Secolo XIX” di oggi, 14 dicembre 2017, pubblica un’inchiesta dal titolo “La Liguria sempre meno verde, cemento sul 64 per cento della costa” e parla del consumo di suolo lungo il mare: in questa triste classifica la nostra regione è la seconda in Italia, subito dietro la Calabria. A corredo del servizio c’è anche questa foto, eloquente: è contenuta nel volume “Vista mare. La trasformazione dei paesaggi costieri italiani” di Edoardo Zanchini e Michele Manigrasso, che Legambiente presenterà oggi a Roma. Per fortuna non c’è Levanto.

E’ il caso di ricordare che avrebbe potuto esserci anche il nostro paese, se fosse stato realizzato il mega-porto contro cui si opposero Comitato Vallesanta e cittadini, con l’appoggio di Legambiente, Italia Nostra e Fai?

Ed è il caso di ricordare i nomi di chi voleva il maxi-porto e si era adoperato – contro ogni logica ambientale – per farlo realizzare?

La guardia però non va abbassata: gli interessi economici sono soltanto sopiti, non scomparsi