Tubatura spaccata,
il depuratore scarica
escrementi in mare
Ecco le foto e il video

Merda! Non è l’esclamazione che rese celebre il generale Cambronne. E nemmeno l’intercalare che talora ci capita di usare. Merda è quella che in questi giorni sta uscendo, copiosa, dalla tubatura a mare del depuratore consortile di Vallesanta, quello che era stato definito “gioiello di ultima generazione”, inaugurato il 27 giugno 2016 e sul cui funzionamento da sempre esistono forti dubbi. Dubbi che il Comitato Vallesanta da anni ha puntualmente e costantemente denunciato sul suo sito www.comitatovallesanta.it. Tra il 25 novembre e il 31 dicembre dello scorso anno 2018, addirittura, il Comitato ha pubblicato, in quattro puntate e in collaborazione con Legambiente-La Spezia, una sorta di inchiesta dal titolo “Maladepurazione” sulla vicenda dell’impianto “gioiello”, il cui costo reale e documentato non è mai stato reso noto ma che è legittimo ipotizzare che abbia ormai superato i  10 milioni di euro.

Tanti, tantissimi hanno letto e hanno avuto modo di scoprire nei dettagli  una vicenda – raccontata sempre e rigorosamente con documenti  allegati – che avrebbe dovuto richiamare quanto meno l’attenzione di chi ha la competenza di effettuare controlli.

Dopo anni di dichiarazioni, di auto-elogi e di altrettanti malfunzionamenti, ora, a metà luglio, dal mare della cosiddetta “terza spiaggetta”, la nuova “spiaggia dei cani” per intenderci, da un paio di giorni viene a galla una polla puzzolente con fuoriuscita di escrementi. La tubatura, già più volte riparata, si è infatti di nuovo spaccata in due tronconi e il Comitato Vallesanta è in grado di documentarlo attraverso queste fotografie

collage

e anche attraverso questo video.

Le immagini sono state riprese poco prima di mezzogiorno di mercoledì 17 luglio 2019.

Al di là della rottura, l’ennesima, il fatto grave è che dal tubo non esce acqua depurata, come dovrebbe, bensì fuoriescono escrementi in copiosa quantità, ancorché triturati, come ben documentano fotografie e video. Cioè, il depuratore non funziona, nonostante un recente intervento durato un paio di mesi e costato oltre 700 mila euro.

Ognuno è libero di trarre le proprie conclusioni.